giovedì 27 dicembre 2018

Milano Città metropolitana, e le province, a che punto siamo? 27 12 2018

"Per fortuna non è venuta la neve!"
Più che una battuta o una esclamazione, è lo stato dell'arte della rifomra DelRio, che ha visto il passaggio da provincia a Città Metropolitana. Un tema che troppo spesso è stato rilegato solo agli amministratori locali e ai dipendenti dell'Ente, quando, la provincia è l'istituzione sovracomunale, più vicina e prossima ai cittadini.
Come lista ecocivica VERDI/Cambiamo Ossona , liste di centrosinistra dell'est Ticino, ed ecologisti dell'Ovest Milano, abbiamo sostenuto il progetto politico de "La Città dei Comuni, lista civica metropolitana" (link per sito la città dei comuni) e abbiamo fortemente richiesto che venisse ridato il voto ai cittadini, visto che la legge DelRio (clik per testo integrale) ha previsto elezioni di "secondo livello" dove il diritto di voto è previsto solo per i Sindaci e i consiglieri comunali.
A che punto siamo?  

Natura e creato. Quale proposta politica e come. Pensieri

La rappresentanza politica del mondo cattolico nel panorama politico italiano e quale ruolo dovrebbe svolgere, se riuscisse a concretizzarsi.
Fatta salda la distinzione e dicotomia, capitale/lavoro, destra/sinistra, e considerando le declinazioni postmoderniste, postfordiste, la società dei consumi, della comunicazione, dello spettacolo; 
liquida ma truce, nelle nuove forme di sfruttamento e di accumulazione del capitale, nella società dei precari e della precarizzazione. 
Dove il vescovo di Milano invita alla lettura della Costituzione Repubblicana prima dei consigli comunali. 
Dove la rappresentanza politica, in assenza dei corpi intermedi, circoli e associazioni, è tutta un "catch all party", partiti pigliatutto.  

venerdì 21 dicembre 2018

Buon Natale!! cambiate la politica e non cambiate il clima!

Una divertente sorpresa per questo natale, pure il Sindich de Milan, ci da delle dritte:
panettone, che ora c'è pure vegano, 
e l'albero, si fa a sant'Ambreus
Le coccinelle di VERDI/Cambiamo Ossona vi augurano un Buon Natale
seguno video:

giovedì 20 dicembre 2018

Prima i pendolari e la manutenzione. Dal comitato Rho-Parabiago

Si respirava aria di impegno, passione, competenza e consapevolezza, ieri sera in quel di Vanzago, sala gremita e esposizione competente da parte del Comitato di Vanzago. 3 ore intense che hanno visto oltre all'esposizione del progetto, anche intervenire il Sindaco di Vanzago, esponenti politici del territorio, esponenti dei circoli di Legambiente (che dopo aver appreso i nuovi dati tra merci, percorso delle stesse, e il livello di saturazione, ben lontano da come venne dipinto anni addietro, han cambiato idea sulla necessità dell'opera, visto che non ha nessun senso per delle merci che arrivano dal nord europa, passare da Milano per arrivare al mar mediterraneo) e due consiglieri regionali del M5s, i quali, in modo imbarazzante, hanno argomentato che "non possono presentare mozioni in consiglio regionale"; personalmente, spero che cambino presto idea, perchè il territorio è compatto nell'opporsi al progetto e soprattutto, in tempi di crisi, 

XIV Rapporto sulla qualità dell’ambiente urbano ISPRA

Strumenti, dati.  

A seguire, i link al 14° rapporto ISPRA sulla qualità dell'ambiente urbano e le considerazioni di Salviamo il paesaggio.  non entro nel merito delle osservazioni, più o meno condivisibili, limitandomi al pubblico servizio di divulgazione di questi studi, consapevole che troppo spesso, lo iato tra "accademia, e mondo della ricerca e il mondo della Pubblica Amministrazione e della società civile" è sempre maggiore. 

Come ecologisti da oltre un quindicennio portiamo questi temi nelle pubbliche assemble focalizzandoci e provando a illustrare le connessioni e relazioni tra tutela dell'ambiente e economia. Buona lettura.

mercoledì 19 dicembre 2018

Al via i lavori per la VAS Valutazione Ambientale Strategica del PTM Piano Territoriale Metropolitano di Milano Città Metropolitana

Nel pomeriggio di martedì 18 dicembre c'è stato il primo incontro illustrativo, da parte dei tecnici e funzionari di Milano Città Metropolitana per i lavori in merito al PTM Piano Territoriale Metropolitano, già PTCP piano territoriale di coordinamento provinciale, che in seguito al decreto DelRio che ha istituito le Città Metropolitane, va a sostituirlo.

martedì 18 dicembre 2018

Cop 25 a Santiago del Cile dall'11 al 25 novembre 2019

Dall’11 al 25 novembre 2019, sarà Santiago del Cile ad ospitare la Cop 25
La venticinquesima Conferenza mondiale sul clima delle Nazioni Unite, Cop 25, si terrà a Santiago del Cile. La nazione latinoamericana sostituisce così il Brasile, che dopo l’elezione del nuovo presidente, Jair Bolsonaro – climatoscettico di estrema destra – ha ritirato la propria candidatura. 

giovedì 13 dicembre 2018

Il ponte sulla Darsena di Milano sarà intitolato ad Alexander Langer.

Grazie al consiglio comunale di Milano. Grazie. Grazie. 

Non l'ho conosciuto di persona;
i suoi scritti, dai libri, e quel che ho scoperto della sua storia, da suoi amici e per come va in politica, ho sentito dire tutto e il contrario di tutto.
Il suo essere ebreo, convertito al cattolicesimo, poi militante di Lotta Continua, e già qua, la confusione fu totale, e la curiosità cresceva.
Ecologista o meglio, ecopacifista.
Non so quante copie della sua lettera a San Cristoforo ho stampato e distribuito, e le volte che l'ho citata.
Per onestà intellettuale devo ammetterlo.
Alex, non ci ho capito nulla!
Hai fatto riscoprire e poi rimettere in discussione, hai fatto coltivare il dubbio.
Ai laici hai dato compiti religiosi e viceversa, o meglio, hai fatto si che se li assumessero, così. Empatia. 
quello che hai subito ai congressi, dovevo studiarlo meglio, e l'ho capito due settimane fa, va be. Evitiamo.
Ricordo te, Fijtof Capra, Tolstoj, e pochi altri per l'attualità dell'ecologismo politico.
Bene. Quel ponte, sarà meta e partenza di viaggi e di iniziative.
#alex #langer #alexlanger #ecologia #verdi #greens #pace #pax

martedì 11 dicembre 2018

In memoria di Chico Mendes

Magenta  Città Metropolitana di Milano  Teatro Lirico 11 dicembre 2013



Magenta ricorda Chico Mendes
Gilberto Rossi (verdi ambiente e società)
Jorge Viana (vicepresidente del Senato del Brasile)
Marco Invernizzi (Sindaco di Magenta)
Don Luiz Ceppi


articolo Al Lirico di Magenta ricordato l’ecologista Chico Mendes (VIDEO)
da wikipedia   https://it.wikipedia.org
Raccoglitore di caucciù (seringueiro), è stato Segretario generale del Sindacato dei lavoratori rurali di Brasiléia (Sindicato dos Trabalhadores Rurais) dal 1975 e promotore della nascita del sindacato a Xapuri (1976). Lega il proprio nome alla lotta contro il disboscamento della foresta amazzonica, condotta dai contadini con metodi assembleari e utilizzando con successo la pratica dell'empate ("impedimento, stallo"). Nel 1978 è stato eletto vice presidente del consiglio comunale a Xapuri (l'anno seguente è presidente). Tende a trasformare il consiglio (Câmara Municipal) in un'assemblea permanente in cui partecipano tutte le componenti politiche, sociali e religiose della città, non ricevendo l'appoggio delle formazioni politiche ufficiali, incluso il proprio partito, il Movimento Democrático Brasileiro (MDB).

 canzone dei Nomadi ricordati di chico

I signori della morte hanno sì, 
l'albero più bello è stato abbattuto.
I signori della morte non vogliono capire,
non si uccide la vita, la memoria resta:
così l'albero cadendo ha sparso i suoi semi
e in ogni angolo del mondo nasceranno foreste.

lunedì 10 dicembre 2018

Cosa è «Made in Italy»? leggi di riferimento

EcoArchivio     e     Strumenti
Prima delle leggi, uno spunto di riflessione da un interessante articolo de  ilsole24ore.com 
di 13 novembre 2013
"Origine o provenienza vs Made in Italy
 Un punto, infine. C'è un consolidato principio giurisprudenziale ribadito anche dalla Cassazione (ad esempio, sentenza 19650/2012), secondo il quale per "origine" o "provenienza" di un prodotto si deve intendere non la sua provenienza da un determinato luogo di fabbricazione, ma da un determinato produttore che si assume la responsabilità giuridica, economica e tecnica della produzione, e si fa garante della qualità del prodotto nei confronti degli acquirenti. Vale per i prodotti industriali e per quelli agroalimentari generici (cioè non Igp o Dop). "
Decreto-legge 25 settembre 2009, n. 135

"Disposizioni urgenti per l'attuazione di obblighi comunitari e per l'esecuzione di sentenze della Corte di giustizia delle Comunità europee. (09G0145)"

Legge Regionale sul sistema dei Parchi. 17 11 2018

Appunti per un Eco Archivio.
come sono solito ripetere, spesso abbiamo delle belle leggi e normative, ma non vengono rispettate, vuoi perchè ne manca la conoscenza, vuoi, ahinoi, perchè ne manca la volontà; 
quindi, riprendendo un'abitudine dei miei maestri, voglio solo, porVi delle domande e sollecitare delle vostre particolari e personali riflessioni, partendo dal, cosiddetto "stato dell'arte"; iniziamo con questa legge Regionale Lombarda, 
come primo strumento.
Strumenti

Regionale 17 novembre 2016 , n. 28
Riorganizzazione del sistema lombardo di gestione e tutela delle aree regionali protette e delle altre forme di tutela presenti sul territorio
(BURL n. 46, suppl. del 17 Novembre 2016 )
urn:nir:regione.lombardia:legge:2016-11-17;28

giovedì 6 dicembre 2018

Del Parco del Ticino in Parlamento. Nota sul mostro d'asfalto

dal sito dell'associazione degli amici del Parco Agricolo Sud Milano

Sulla Vigevano-Malpensa attaccatevi al TAR In risposta a un’interrogazione parlamentare il Governo rimane ancorato su posizioni antiche 

 5 dicembre 2018. Andare a Milano velocemente è la richiesta dei pendolari dell’area. Ma la superstrada Vigevano-Malpensa, basata su un progetto sbagliato e superato, non risolverà i loro problemi, perché non conduce al capoluogo. Anzi creerà danni ai paesaggi agricoli ancora autentici, cancellando decine di ettari di territorio di pregio e facendo spezzatino dei parchi lombardi Agricolo Sud Milano e del Ticino. Contro la delibera CIPE, approvata in coda alla scorsa legislatura, che dà il via ai cantieri, si sono rivolti al TAR comitati e associazioni ambientaliste, tra cui anche la nostra, le amministrazioni comunali di Albairate, Cassinetta di Lugagnano e Boffalora e, cosa più importante, i due Parchi Regionali e la Città Metropolitana di Milano.
A livello nazionale, ieri Rossella Muroni, parlamentare di LeU, ha sottoposto un’interrogazione su questo tema al ministro delle Infrastrutture e Trasporti (MIT) Danilo Toninelli: la risposta, purtroppo, non si discosta molto dal pensiero distruttivo del suolo del precedente ministro DelRio. 

lunedì 3 dicembre 2018

Assemblea Nazionale dei Verdi. Matteo Badiali e Elena Grandi nuovi Co-Portavoce

In un clima di sereno confronto e propositivo, si è svolta l'Assemblea Nazionale della Federazione dei Verdi italiani, sono state presentate 3 mozioni congressuali, e varie mozioni particolari; il tutto sarà disponibile a breve sul sito della Federazione dei Verdi.
In un clima di unità e condivisione di intenti, ho presentato, insieme a vari delegati sottoscrittori e con le firme a sostegno di varie personalità eccellenti dell'ecologismo italiano, una mozione per dar seguito alle campagne dei Verdi Europei in tema di Libertà di stampa (declinata nel 2018, ovviamente con il tema di informazione su tutti i vari supporti multimediali) e di Democrazia, per impegnare tutti  i livelli organizzativi, da quelli locali, a quelli nazionali, includendo, gli organismi provinciali e regionali.
Scopo della mozione particolare "Per la tutela dei giornalisti", era ed è,anche quello di sottolineare l'omogeneità di intenti e di progettualità della Federazione dei Verdi;

venerdì 30 novembre 2018

Grazie a tutti. Riportiamo il dialogo ad Ossona. Per la Palestra e per nuovi progetti

Voglio ringraziare tutti gli ossonesi presenti all'ultimo consiglio comunale.
È stata l'occasione per smascherare l'arroganza, maleducazione, incapacità dell'amministrazione di Marino Venegoni. 
Per salutare questa giornata, che probabilmente, sancisce la fine dell'amministrazione Venegoni, improntata al più becero ultraliberismo (cioè cancellare la politica pubblica per asservire i pubblici uffici agli interessi privati) e protofascismo (lo scherno e l'uso dei dipendenti pubblici come se fossero delle squadracce fasciste, volte a ostacolare chi non è nelle grazie del despota). 

I Verdi in Parlamento. Grazie a Serse Soverini

Da Serse Soverini. Il mio Grazie!
Serse è stato eletto nelle liste di "Italia Europa INSIEME"
Serse Soverini : PERCHE' HO RIPORTATO I VERDI ITALIANI IN PARLAMENTO
Ieri ho firmato la dichiarazione di sostegno per la raccolta del 2 per mille a favore dei Verdi italiani.
Per fare ciò ho dovuto scrivere una lettera al Presidente della Camera, Roberto Fico, con la quale dichiaro di rappresentare la Federazione dei Verdi in Parlamento.


Si è trattato di un atto di onestà visto che i Verdi Italiani facevano parte della lista Insieme con la quale sono stato eletto e, delle tre componenti , sono gli unici a non avere un proprio rappresentante in Parlamento, cosa che impedisce loro di raccogliere il 2 per mille.

mercoledì 21 novembre 2018

Una petizione Europea per la Carbon Tax

Milano, presso l'Ostello Bello di Via Medici, e già il luogo, frequentato da tantissime persone di tutte le nazionalità e di tutti i continenti, è esplicativo e simbolico.

I promotori di ACT-e (Associazione per una Carbon Tax europea) Monica Frassoni (co-presidente dei Verdi Europei), Marco Cappato (Radicali) e il prof. Alberto Majocchi hanno annunciato il lancio di una campagna di raccolta firme su una petizione per istituire una carbon tax europea. La petizione, che verrà inviata al Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, si pone l’obiettivo di porre la lotta al riscaldamento globale in cima alle priorità dell’Unione europea, attraverso uno spostamento della tassazione dal lavoro alle emissioni inquinanti. 

Assemblea dei Verdi della Provincia di Milano 10 11 2018


Il mio intervento in assemblea
provando a riassumere il nostro impegno, e a dare dei segnali di unità e condivisione dei valori ecologisti.

Ho anche scritto una mozione particolare per tutelare la libertà di stampa e i giornalisti; con 12 firme ed è stata accolta dalla presidenza dell'Assemblea, composta da Silvia Casarolli

venerdì 9 novembre 2018

Nelle istituzioni per difendere l'ambiente 9.11.2018

I protocolli che ho fatto il 26 ottobre e, fa sorridere che un parlamentare della maggioranza di governo lo abbia preso pari pari per interrogare il suo ministro, della sua maggioranza; va bene, diciamo che va bene, anche se è evidente che sia surreale, in quanto hanno già i mezzi e l'autorità per intervenire, ma forse, non vogliono e preferiscono i titoli sui giornali.

giovedì 18 ottobre 2018

Per una nuova mobilità in Lombardia. Pendolari lombardi sit-in in Porta Garibaldi 18 10 2018

Iniziativa promossa dai comitati dei pendolari delle varie tratte ferroviarie della lombardia.
Sono intervenuti i portavoce dei comitati, delle associazioni dei consumatori, il sen. Comincini e il cons. reg. Bussolati, e sull'onda verde, anche una delegazione dei Verdi di Milano ha preso parte  al sit in.
Ascoltiamo i pendolari
VIDEO comitati pendolari in Porta Garibaldi 18 10 2018

il mio intervento, ponendo l'accento sull'importanza del trasporto pubblico per la qualità della vità delle persone e dell'importanza di ripensare una mobilità e un sistema del trasporto in Lombardia.
Per una nuova mobilità in Lombardia. Porta Garibaldi 18 10 2018


CON I TEMI VERDI LE ELEZIONI SI VINCONO COME IN BAVIERA, BELGIO E LUSSEMBURGO

Il comunicato dei Co-presidenti del Partito Verde Europeo Monica Frassoni e Reinhard Bütikofer In seguito ai successi elettorali dei partiti Verdi in Baviera, Lussemburgo e Belgio

In seguito ai successi elettorali dei partiti Verdi in Baviera, Lussemburgo e Belgio , i co-presidenti del Partito Verde Europeo Monica Frassoni e Reinhard Bütikofer hanno dichiarato:
“Ieri un’onda verde ha toccato la Baviera, il Belgio e il Lussemburgo: i partiti Verdi si stanno affermando come forza vincente, che sia di governo o di opposizione, perché portano proposte credibili sulla trasformazione del sistema economico e dell’urgenza ecologica, hanno una rappresentanza e leadership credibili e plurali, spingono sul protagonismo politico delle donne e su un europeismo intransigente ma riformista.
Questi risultati sono importanti anche per l’Italia in vista delle elezioni europee e della costruzione di una alternativa all’attuale governo di estrema destra: noi siamo infatti convinti che esista uno spazio politico per questi temi anche nel nostro paese.

venerdì 5 ottobre 2018

eco.gibo su Instagram Ecologia, Politica e Cultura

Buongiorno,
Vi segnalo e Vi invito a seguire le mie EcoAttività anche su instagram dove potete trovarmi come
eco.gibo
Ne approfitto per fare un po' di memoria storica sulle ecoAttività di questi anni (ad ogni foto torvate i link per approfondire, con riferimenti ipertestuali o video)

Vi ricordo i miei canali youtube
coerenzaetrasparenza
Gilberto Rossi
VAS Multimedia
cambiamo Ossona

i blog
Gilberto R. Rossi
Gibo nello spazio arte e notizie 
Verdi/cambiamoOssona

lunedì 1 ottobre 2018

Milano #Intolleranzazero piazza Duomo 30 settembre 2018


Una bella giornata per Milano e un bel segnale per l'Italia

da https://milano.repubblica.it

Bambini, famiglie, anziani, militanti o, semplicemente, cittadini che hanno sentito il bisogno di indossare una maglietta rossa per dire basta al razzismo, alla xenofobia, al sessismo e a ogni forma di discriminazione. Piazza Duomo, a Milano, è piena per la manifestazione indetta da Sentinelli, Anpi e Aned contro il clima di odio e intolleranza innescato dalle politiche di questo governo. Lo slogan è: #intolleranzazero e #stophate

click per video bella ciao intolleranzazero Milano 30 9 2018


Una piazza rossa contro l'intolleranza a Milano. Oltre 25mila persone hanno risposto all'appello di Anpi, Aned e Sentinelli che hanno indetto un pomeriggio di protesta contro le politiche del governo. 


domenica 16 settembre 2018

MANIFESTO DEGLI AMMINISTRATORI LOCALI “INCLUSIONE PER UNA SOCIETÀ APERTA”

In una fase storica e politica in cui sembrano essere andati persi i riferimenti dell’accoglienza, della solidarietà e della promozione delle opportunità per tutti, e in cui la retorica del sovranismo e della paura la fanno da padrona, ritengo importante sottoscrivere e divulgare il “Manifesto dell’inclusione per una società aperta” promosso da alcuni amministratori locali della Regione Lazio e che vede tra i primi firmatari anche il sindaco di Milano.
Come Verdi condividiamo e lo rilanciamo, condividendo gli obiettivi e le premesse del Manifesto: in particolare, i valori della solidarietà e dell’accoglienza e la promozione dell’inclusione e della valorizzazione delle esperienze virtuose sviluppatesi sul territori.
Il link per scaricare il manifesto ed aderire.

G. R. R.
C. Cons. Com. Verdi/Cambiamo Ossona Ossona (Milano Metropolitana)


Cambiamo Ossona/Verdi aderisce, sostiene e invita le forze politiche e civiche a sottoscrivere

MANIFESTO DEGLI AMMINISTRATORI LOCALI

“INCLUSIONE PER UNA SOCIETÀ APERTA”

venerdì 7 settembre 2018

Per un Cambiamento Ecologista. Roma 9 9 2018

"Sentiamo il dovere come Verdi che da anni si battono per indicare un modello diverso di sviluppo e per rafforzare la democrazia nel nostro paese, di impegnarci affinché il sogno Verde possa diventare realtà. Puntiamo su nuove generazioni e sulla capacità di chi ha portato avanti i Verdi, salvandoli dal fallimento, di costruire un nuovo modo di stare insieme, meno burocratico che superi il meccanismo delle tessere e che sappia riprendere con forza e coraggio la proposta di un nuovo soggetto ecologista legato alle esperienze civiche, associative e politiche che vedono nella famiglia dei verdi europei il loro approdo naturale. 
Diventa indispensabile riunire tutti gli ecologisti, volontari dell’ambientalismo, comitati e semplici cittadini sotto un unico riferimento politico."

Il testo dell'appello e il programma di domenica 9 settembre ai link sotto

martedì 21 agosto 2018

DAL TAV ALLA GRONDA, LE INUTILI GRANDI OPERE di Guido Viale

Da "il Manifesto" di domenica 19 agosto 2018: DAL TAV ALLA GRONDA, LE INUTILI GRANDI OPERE - di Guido Viale -
Ai sostenitori senza se e senza ma delle Grandi opere, che nel crollo del ponte Morandi vedono solo l’occasione per recriminare la mancata realizzazione della Gronda, passaggio complementare e non alternativo al ponte crollato, va ricordato che anche quel ponte è (era) una “Grande opera”: dannosa per l’ambiente e per le comunità tra cui sorge e pericolosa per la vita e la salute di tutti. L’idea di piantare dei pilastri di 90 metri in mezzo a edifici abitati da centinaia di persone e di farvi passare sopra milioni di veicoli era e resta demenziale; come lo era e resta la sopraelevata che ha cancellato e devastato uno dei fronte-mare più belli e pregiati (forse il più bello e pregiato) del mondo: non a vantaggio di Genova, ma per fluidificare il traffico del turismo automobilistico delle Riviera di Levante, così come il ponte Morandi serviva a quello della Riviera di Ponente: negli anni “gloriosi” (?) della moltiplicazione delle automobili. 

giovedì 26 luglio 2018

EUROPA- ECOLOGIA – DIRITTI protagonisti del cambiamento ecologista. Roma 9 settembre 2018

Ecco l’appello #CambiamentoEcologista, firmato da tantissimi verdi e non di tutta Italia, che invita a “dare voce a quella parte d’Italia che non si riconosce nei muri reali e immaginari eretti dalla demagogia, dai nazionalismi e dalla disumanità, perché la Storia ha dimostrato che essi non portano a nessuna vera soluzione, ma solo a ulteriori conflitti e divisioni.”  I firmatari invitano anche “Per discutere in modo più approfondito, di ciò che è urgente fare e per coinvolgere le realtà interessate ad avere una forza politica ecologista il 9 settembre dalle ore 11 alle ore 18 a Roma presso il centro congressi Cavour in via Cavour 30/a.” 
PROTAGONISTI DEL CAMBIAMENTO ECOLOGISTA
EUROPA- ECOLOGIA – DIRITTI .
INCONTRIAMOCI A ROMA IL 9 SETTEMBRE                                                                          

lunedì 2 luglio 2018

Di strade, di suolo e di storia. Per un Ecologismo sociale e culturale. Interventi 24 6 2018

Una domenica culturalmente intensa quella del 24 giugno 2018 a ridosso del solstizio, oltre alla Festa del Solstizio in Villa Annoni a Cuggiono, e alle ecoiniziative che l'accompagnano, anche il festival della piccola editoria "pagine al sole", sempre nel contesto della Festa del Solsitizio promossa dall'EcoIstituto del Ticino, a nemmeno una ventina di kilometri la seconda edizione del Festival NoTangenziale, dove i contenuti e la narrazione ricalcano e ripercorrono la festa cuggionese, ovvero, non un semplice festival, ma un tuffo in quel mondo migliore che tante realtà personali e associative stanno costruendo e vivendo.

martedì 19 giugno 2018

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI

Gentili lettori, carissimi amici, compagni e fratelli, nell'ecologismo e o, semplicemente nella curiosità e nel mistero del maremagnum del web e dei suoi algoritmi, 
quello che sta avvenendo in Italia in questi giorni, mi sta inquietando e preoccupando; 
non voglio dilungarmi in analisi, ma solo richiamare quella che dovrebbe essere l'agire umano comune di partenza per qualsivoglia proposta da farsi su questo pianeta.
buona lettura
G.R.R. 

Il 10 dicembre 1948, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò 
la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.
Dopo questa solenne deliberazione, l'Assemblea delle Nazioni Unite diede istruzioni al Segretario Generale di provvedere a diffondere ampiamente questa Dichiarazione e, a tal fine, di pubblicarne e distribuirne il testo non soltanto nelle cinque lingue ufficiali dell'Organizzazione internazionale, ma anche in quante altre lingue fosse possibile usando ogni mezzo a sua disposizione. 
Il testo ufficiale della Dichiarazione è disponibile nelle lingue ufficiali delle Nazioni Unite, cioè cinese, francese, inglese, russo e spagnolo.  

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI

venerdì 15 giugno 2018

Di storia, d'università e a "Milano non si usa."

Correva la fine del millennio scorso e nel bel palazzo di via Conservatorio in quel di Milano, l'atmosfera era tesa e palpitante a dir poco, per gli studenti del primo anno, le "matricole di scienze", della Facolta di Scienze Politiche, si stava svolgendo la seconda e temutissima prova di uno degli esami barriera o nel gergo degli studenti anche definito mostro, l'esame di Storia contemporanea, della cattedra dello stimatissimo e insigne, ora in cielo e a lui son già dedicati importanti premi, Professor Alceo Riosa.

La prima prova consisteva in un test a risposta multipla su trenta domande, da rispondersi in trenta minuti; la prova d'esame erano i testi del "Salvadori", i tre volumi, circa 1500 pagine, oltre alle nozioni ricevute dal professore durante il corso;


mercoledì 13 giugno 2018

Storytelling per caso. Della narrazione e alcuni video

Nell'ultimo ventennio la politica, la comunicazione e la società sono cambiate rapidamente, nuovi "mainstream", nuovi "monopolisti", nuovi "despoti", nuovi equilibri, nuove forme di democrazia e soprattutto delle sue incomprensioni e spesso mistificazioni, per non arrivare ad equivoche banalizzazioni. 
A mio avviso ha ragione Massimo Cacciari sul ruolo misconosciuto dei corpi intermedi, non solo come "funzionari", ma come palestra e pratica di democrazia, comprensione e ascolto e mediazione, o meglio, ponderazione ed accorta valutazione; siamo passati dai mainstream televisivi, e già il politologo Sartori nel suo illuminante saggio "Homo videns" ci aveva messo in guardia su cosa significasse la possibilità di costruire la rappresentazione e, ahinoi, di averne pressochè il monopolio; "La democrazia è il governo delle opinioni", scriveva il politologo fiorentino, e di conseguenza chi governa le opinioni è il nuovo monarca; in questi anni si è passati alla nuova illusione;

giovedì 7 giugno 2018

Appunti e spunti da Massimo Cacciari. Milano 4 giugno 2018

Pubblico delle grandi occasioni, o meglio, assemblea pubblica che ha riscosso una grande risposta dalla base e da tanti cittadini.
Il merito è di Fonti Credibili https://www.facebook.com/FontiCredibili/
Quale futuro per la sinistra' Conversazione con Massimo Cacciari Milano 4 giugno 2018
Alcuni appunti e spunti.
Keynes pensava l'intervento dello stato come ciclica non strutturale e costante; Keynes era un liberista non un socialdemocratico;
Fine dell'epoca della socialdemocrazia
Nuovo proletariato, ad esempio, i piccoli imprenditori come sfruttatori di se stessi
immense trasformazioni, sociali, politiche e culturali; da li parte la crisi, dallo sradicamento sociale della sinistra
Serve una riforma istituzionale, con l'esigenza di un riassetto federale.
La politica non deve essere succube di nessuno; purtroppo nel finire del '900 la politica è stata succube del giustizialismo (che in politica non vuole dire nulla) e del modello neoliberista, appiattendosi su Blair
crisi del modello liberista nel 2007/2008

Trattati dell'Unione Europea

L’Unione europea si fonda sul principio dello Stato di diritto. Ciò significa che tutte le azioni intraprese dall'UE si basano su trattati approvati liberamente e democraticamente da tutti i paesi membri. Se, ad esempio, un settore non è menzionato in un trattato, la Commissione non può avanzare proposte legislative in quel settore.
Un trattato è un accordo vincolante tra i paesi membri dell'UE. Esso definisce gli obiettivi dell'Unione, le regole di funzionamento delle istituzioni europee, le procedure per l'adozione delle decisioni e le relazioni tra l'UE e i suoi paesi membri.

Costituzione della Repubblica italiana

Frutto del lavoro dell'Assemblea Costituente la Costituzione è la legge fondamentale della Repubbblica Italiana. 
Testo aggiornato alle modifiche introdotte dalla legge costituzionale 20/04/2012 n. 1.

PARTE I - DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI

Titolo I - Rapporti Civili (Artt.13-28)
Titolo II - Rapporti etico sociali (Artt.29-34)
Titolo II - Rapporti economici (Artt.35-47)
Titolo II - Rapporti politici (Artt.48-54)


PARTE II - ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA

Titolo I - Il parlamento (Artt.55-82)
Titolo II - Il Presidente della Repubblica (Artt.83-91)
Titolo III - Il Governo (Artt.92-100)
Titolo IV - La magistratura (Artt.101-113)
Titolo V - Le Regioni, le Provincie, i comuni(Artt.114-133)
Titolo V - Garanzie costituzionali (Artt.134-139)

Disposizioni transitorie e finali


martedì 5 giugno 2018

Oggi 5 giugno è la Giornata Mondiale dell’Ambiente 2018

Oggi 5 giugno è la Giornata Mondiale dell’Ambiente 2018.
È da molti anni ormai che viene celebrato questo evento, che è volto ad esprimere l’esigenza della tutela ambientale.
Questa ricorrenza riguarda tutti noi, perché il nostro contributo individuale può essere importante per la sostenibilità ambientale e per offrire alle generazioni future un mondo che si regga sui suoi naturali equilibri.
Ogni anno viene scelto un tema differente.
Quest’anno per la Giornata Mondiale dell’Ambiente 2018 il tema è racchiuso nello slogan “Combattere l’inquinamento causato dalla plastica. Se non puoi usarla nuovamente, rifiutala, riciclala”.
L’ONU si propone di sensibilizzare i più nel combattere l’inquinamento provocato dall’uso indiscriminato della plastica usa e getta.

dal web.

giovedì 24 maggio 2018

Libri e Natura. n.0 via dalla città. "Di un estate infinita" di Andrea Malagola

Domenica 20 maggio, pentecoste, celebrazione significativa e maggiormente sentita nel nord Europa, in quel del
Presidio No Discarica,
nel cuore del Parco del Roccolo,
tra i comuni di Casorezzo e Busto Garolfo, al tramonto, con il canto di un assiolo, è iniziata quella che si promette di essere una interessante rassegna letteraria dedicata ai temi della società contemporanea, della natura, della reinterpretazione del naturale e dell'umano riferito all'ambiente; le idee ci sono, il programma è in fase di elaborazione e strutturazione.

L' Ecologia Sociale. spunti di lettura

uno spunto dal Web (fb di Tiziana Villani)
L' Ecologia Sociale dovrà lavorare per la ricostruzione dei rapporti umani a tutti i livelli del socius. 
Non dovrebbe mai perdere di vista che il potere capitalista si è trasferito, aterritoriale, sia in estensione, estendendo la sua influenza sull'insieme della vita sociale, economica e culturale del pianeta e, in "intento" in All'interno degli strati soggettivi più inconsci. 
Così facendo, non è più possibile pretendere di opporsi solo all'esterno dalle pratiche sindacali e politiche tradizionali. 

È diventato inoltre imperativo affrontare i suoi effetti nel campo dell'ecologia mentale nella vita quotidiana individuale, domestica, coniugale, di vicinato, di creazione e di etica personale. 
Lungi dal cercare un consenso abêtissant e infantilisant, si tratterà in futuro di coltivare il dissensus e la produzione singolare di esistenza. La soggettività di capitale, così come è generata da operatori di ogni natura e di tutte le dimensioni, è fabbricata in modo da garantire l'esistenza contro qualsiasi intrusione di eventi che possano disturbare e turbare l'opinione. 

sabato 19 maggio 2018

Ossona, una considerazione sul consiglio comunale del 16 maggio 2018

Mercoledì sera, in consiglio comunale, dopo la relazione del sindaco (che fa anche l'assessore al bilancio) sul bilancio, per esplicitare e sottolineare che la politica non deve essere mera contabilità ma deve occuparsi dei problemi delle persone, interpretare e comprendere la società per dare soluzioni, ho citato questa scena di Novecento del Maestro Bertolucci. e si, la povertà, se in un periodo di crisi non si parte a impegnarsi a dare risposte e soluzioni dai consigli comunali, poi, è scontato che fioriscano populisti razzisti che inneggino alla guerra tra poveri  (e cosi contro il più povero fino all'infinito come cantano i 99) 
e mi sono un po' emozionato, e si, cosa ci sto a fare in un consiglio comunale, cosa ci metto passione, energia, studio e passione se non per buttare il cuore oltre l'ostacolo? e dar voce a chi non ha voce?

mercoledì 16 maggio 2018

Da Homo videns a homo smartphone. E la politica? Governata dagli algoritmi?

L'attualità del saggio "Homo videns" del Profesor Sartori è ormai evidente, e anzi, pare che la crisi si sia aggravata, quotidiani con articoli più corti, comunicazioni ridotte a un cinguettio, e conseguentemente anche la capacità di analisi e di rielaborazione, cosi superata dalla fretta, o presunta tale del web; ora ci diocno che facebook è superato, passate a istagram! osannano i nuovi guru webdipendenti, e mentre cambia l'applicazione, o anche solo, capita un aggiornamento, le funzioni "personali" che ormai si estrinsecano, sviluppano e palesano tramite questi mezzi, cambiano totalmente.

Homo smartphone?
Certo non voglio accusare o dire che sia scomodo, ma solo, ricordare che la tecnologia non è neutra, e come per i primi periodi delle home di facebook alcuni pensavano che le home "fossero UGUALI PER TUTTI", ora qualcosa pare si stia movendo, nel comprendere che si tratta di "bolle" e "profilizzazioni iperspecifiche, volte al consumo o al controllo".

domenica 13 maggio 2018

Per la Lombardia, per la tutela del territorio e per la salute, maggio 2018

Due brevi interventi da Capogruppo Consiliare dei VERDI/Cambiamo Ossona
dove illustro il rischio di altro inutile asfalto e cemento nei territori dell'Est Ticino; 
il primo video si riferisce al territorio tra Ossona e Casorezzo; 
nel Parco del Roccolo, dove c'è il serio rischio di un'altra opera inutile e invasiva;

il secondo video nel Castello Visconteo di Abbiategrasso per ribadire la volontà delle popolazioni dell'Est Ticino, che furono le promotrici dell'istituzione del Parco del Ticino, di voler tutelare quello scrigno di biodiversità e di bellezza, naturalistica, paesaggistica e culturale che è il Parco del Ticino e le municipalità che da millenni sono li insediate; 
il pensiero volge a Morimondo e ad altri incantevoli borghi, senza poter dimenticare Cassinetta di Lugagnano, Robecco sul Naviglio etc; consapevoli che dopo il passaggio del "mostro d'asfalto" le economie locali, subiscono durissimi contraccolpi, basti pensare a Cuggiono, Mesero e Marcallo, dove, volete anche complice la crisi economica (ma il nesso causa effetto è poi cosi lontano?) si sono svuotati e han visto chiudere tantissime attività.

martedì 8 maggio 2018

EUROPA: Elezioni comunali a Innsbruck Vincono i Verdi

I verdi sono i vincitori delle elezioni comunali a Innsbruck.
Il verde Georg Willi ha sorpassato con il 30,88% la sindaca uscente Christine Oppitz-Plörer (Fuer Innsbruck), che si è fermata al 24,28%, e la sfiderà al ballottaggio tra due settimane.   
I Verdi sono anche il primo partito in consiglio comunale (24,16%), davanti alla FPOe (18,56%) e Fuer Innsbruck (16,15%).   

venerdì 27 aprile 2018

Un pensiero per la Festa della Liberazione. 25 4 2018

La notte tra il 24 e il 25, giusto per scrivere due cose su facebook

"Un pensiero agli amici Sindaci, assessori, Presidenti, Portavoce 
e a chi avrà l'onore di fare un discorso per il 25 aprile.
In queste ore, so che tanti di Voi, stanno scrivendo il discorso per la Liberazione, 

permettetemi di augurarVi buon lavoro, e se posso, qualche suggestione e considerazione:
ricordateVi di chi la Resistenza la vive quotidianamente, 

per sopravvivere alla crisi economica e alle crisi sociooccupazionali,
ricordateVi della necessità di Pace nel pianeta, e di quanto le guerre 
ancora incidano nella vita di tantissime persone,
ricordateVi dei migranti, di chi sfugge alle guerre, di chi sfugge alle persecuzioni, 

di chi lascia affetti e radici in cerca di una Vita migliore, a chi ha studiato in Italia 
ed è partito in cerca di lavoro o per proseguire nelle attività di ricerca.
RicordateVi della necessità di una Conversione Ecologica e di considerare 

la finitezza del Pianeta e delle risorse.

lunedì 16 aprile 2018

Parco tra sogno e realtà. 6 anni fa e alcune considerazioni


6 anni fa esponevo la visione ecologista in merito ad alcune problematiche. 
col cuore e con la testa, 
con gli studi e dopo aver ascoltato luminari del diritto e della politica. 
camminavo domandando per comprendere, studiare e trovare soluzioni.
mi vien da dire, che già da come impostai la logistica dell'iniziativa in Villa Litta, gli ospiti invitati, e gli interventi.
le idee erano chiare: tutelare il territorio e dar voce all' 
#ecologia (includendo e favorendo la partecipazione);
tempo ne è passato; non conto nemmeno i nuovi comitati sorti per la stessa necessità.
ad oggi, nel mare mosso (e confuso) della 
#politicaitaliana ritengo che il ruolo dei #Verdi sia ancor più fondamentale per l' #umanità e come un novello San Cristoforo, amici cari, sento tutto il peso e la responsabilità di questo cristallino e sincero impegno.
ci minacciano, boicottano, censurano, infangano, fanno complotti e altro.